giovedì 15 ottobre 2009

Atlantis: L'impero Perduto

Il giovane Milo Thatch, cartografo e linguista, sogna di portare a termine il sogno del nonno, famoso esploratore: ritrovare la mitica Atlantide. In possesso di una mappa, Milo decide di unirsi alla spedizione del capitano Rourke e parte alla ricerca dell'isola scomparsa. Giunti a destinazione, i nostri incontrano la Principessa Kida e scoprono che la città è ancora abitata: l'energia di un cristallo ha fatto sì che la popolazione potesse sopravvivere. Il capo della spedizione, però, da sempre al corrente dei poteri magici dei cristalli, ha in mente di impossessarsene per riportarli in superficie e sfruttarli per i propri scopi... I due registi, Kirk Wise e Gary Trousdale, sono specializzati in film d'animazione: infatti avevano già diretto, sempre per la Walt Disney, La bella e la bestia e Il gobbo di Notre Dame. Stavolta però, nonostante la fedeltà alle atmosfere disneyane, la storia non emoziona più di tanto, anche se sicuramente i bambini si divertiranno a immedesimarsi nelle avventure del buon Milo. Purtroppo l'inventiva relativa ai personaggi e ai vari animaletti che popolano l'isola sommersa è piuttosto limitata. Risulta invece divertente l'uso dell'"atlantidese" inventato dal linguista Marc Okrand, che fu l'autore della lingua Vulcaniana per Star Trek.

Link

Parte 1

0 commenti:

Posta un commento